Gruppi

Gruppi da stupire: se sei un’agenzia alla ricerca di una destinazione originale, di una Toscana più sconosciuta ma affascinante, di un posto in cui dare spazio ad un turismo esperienziale si può dire che il parco di Villa Reale…casca proprio a fagiolo!

Solo da pochissimo l’intera poroprietà sta riscoprendo i suoi antichi splendori grazie ad enormi lavori di restauro che riguardano sia il parco che le architetture e per coglierne l’unicità, trovate qui una brevissima presentazione del parco:

Il parco di Villa Reale riesce a impressionare il visitatore singolo e i gruppi sia dal punto di vista delle dimensioni (più di 16 ettari racchiusi da alte mura), sia dal punto di vista della varietà di giardini e architetture al suo interno, che rendono la visita un susseguirsi di piacevoli scoperte dietro ad ogni angolo. Non si ha mai la visione completa di tutto ciò che costituisce la proprietà, bensì bisogna andare alla ricerca di cosa di nasconde dietro a quell’angolo, superato quel giardino, superato quel teatro.

Per i gruppi che vorranno visitare il parco nel 2018, abbiamo progettato dei percorsi ad hoc per rendere il tour ancora più originale. Aprite le schede e scegliete quello che si adatta meglio alle vostre esigenze di viaggio!

Mappa olfattiva...sulle tracce di Elisa Bonaparte_Parco di Villa Reale (LU)

Mappa olfattiva…sulle tracce di Elisa Bonaparte_Parco di Villa Reale (LU)

Tra le innovazioni che proporremo nel 2018, il traguardo più importante sarà la possibilità di far conoscere il parco attraverso…l’olfatto. Ebbene si, Villa Reale si apre ad un turismo più esperienziale che permetterà un dialogo utilizzando il potere dei profumi per farsi trasportare nel tempo e trasformare l’esperienza olfattiva in una informazione storica. Grazie all’approfondita ricerca sviluppata dal Professore universitario Paolo Tomei e l’associazione ‘Napoleone ed Elisa: da Parigi alla Toscana’ proporremo una visita inusuale, alla ricerca delle tracce di Elisa che, come tutti i Bonaparte, aveva una grande passione per la botanica e fece di Marlia, così come già aveva fatto Josephine a Malmaison, un vero e proprio vivaio in cui introdusse anche le nuove specie appena arrivate da paesi lontani. Sarà così che dalla Villa Reale di Marlia si diffonderanno nei giardini lucchesi nuove specie come le mimose, le magnolie, i glicini. Annusando le essenze si entrarà in contatto con le atmosfere olfattive dei personaggi storici ma affioreranno anche ricordi personali creando un ponte fra passato e presente.


Chi si appassionerà al percorso olfattivo di Villa Reale a Marlia, potrà approfondire il viaggio proseguendo a Lucca, seguendo la strada che fecero anticamente le piante e consultare la mappa olfattiva di Lucca, tramite la quale sarà possibile scoprire i giardini segreti della città e allo stesso tempo passeggiare sulle mura apprezzando la storia delle piante che le adornano.

Ad arricchire il progetto, è inoltre una mostra permanente a Palazzo Ducale in centro storico a Lucca (soli 8 km di distanza) che esalta le essenze e i profumi connessi delle due sovrane della città, Elisa Baciocchi e Maria Luisa di Borbone. La Mostra della memoria olfattiva a Palazzo Ducale è ad ingresso libero e per i gruppi è necessaria la prenotazione (info@napoleoneparigitoscana.it – www.napoleoneparigitoscana.it)

In occasione della XXIX Mostra delle antiche camelie della Lucchesia di Sant’Andrea di Compito (LU), il parco di Villa Reale mette in mostra i suoi due Viali delle Camelie con più di 30 varietà antiche arrivate nei suoi giardini per volontà di Elisa Baciocchi nei primi anni dell’800. Grazie ad un biglietto cumulativo acquistabile sia presso la mostra che presso il parco, si avrà la possibilità di visitare entrambe le eccellenze ad un prezzo vantaggioso.

Occasione imperdibile questa, per conoscere meglio la Lucchesia attraverso la regina indiscussa della manifestazione: la camelia. La Mostra delle Antiche Camelie ospita esposizioni, degustazioni, passeggiate nel verde e concerti con una particolare attenzione al territorio circostante. Ecco da dove nasce la sinergia con il parco della Villa Reale a Marlia, che dista soli 15 km dal Camelieto e che ospita 55 rare piante di camelie in un contesto storico-architettonico unico. A Marlia, i visitatori potranno passeggiare sui viali delle camelie costeggiati da ruscelli e continuare all’interno del parco tra giardini incantevoli (Giardino Spagnolo, Giardino all’Italiana, Giardino dei Limoni) e strutture storiche come la Villa Reale, la Palazzina dell’Orologio, la Grotta di Pan.

Una passeggiata che regalerà scorci memorabili in questa cornice colorata invernale, prima o dopo la visita alla mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia. Il parco di Villa Reale sarà infatti visitabile tutti i giorni di marzo dalle 10 alle 18 esibendo il biglietto cumulativo, la visita alla mostra sarà invece vincolata alla data prescelta. La classificazione e la catalogazione digitale sono state effettuate dal Camellietum Compitese di Sant’Andrea di Compito (LU)e passeggiando tra i viali sarà possibile inquadrare con il proprio smartphone il QRcode in corrispondenza della camelia e collegarsi così direttamente alla scheda on-line per scoprirne origine e caratteristiche.

Caccia Al Tesoro Botanico di Pasquetta_Grandi Giardini Italiani

Caccia Al Tesoro Botanico di Pasquetta                               Grandi Giardini Italiani

A Pasquetta l’appuntamento imperdibile, per grandi e piccoli, nel Parco di Villa Reale è alla sua terza edizione!

La Caccia al Tesoro Botanico, ideata e organizzata dal network Grandi Giardini Italiani, è un’ottima occasione per far avvicinare i bambini al giardino ed alla natura, facendo loro scoprire e riconoscere in maniera giocosa – foglia per foglia – gli alberi e le piante presenti nei parchi. E quale occasione migliore del giorno di Pasquetta, 02 Aprile 2018, per una passeggiata ed una bella caccia botanica in uno dei più bei Giardini visitabili d’Italia?

Sarà anche possibile passare tutta la giornata nel parco, che regala scorci meravigliosi, portandosi il pranzo al sacco e assaporandolo in compagnia.

A chi è rivolta la caccia: Ai bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni – i più piccoli potranno comunque entrare nel parco e stare con i familiari.

Come si svolge: I bimbi potranno andare alla ricerca del tesoro botanico insieme alle loro famiglie e amici seguendo la mappa che viene consegnata alla biglietteria. Trovati tutti gli indizi, si arriverà a scoprire dov’è il baule con il tesoro! Ogni bimbo porterà a casa un piccolo premio e un diploma di partecipazione.

A che ora: Non c’è un’orario, potete arrivare dalle 10 alle 16:30 (il parco chiude alle 18:00) quando preferite!

Quanto costa: Bambini 5€ – Adulti 9€ – Over 65, soci Fai, Soci Touring Club, Abbonati CTT Nord 7€

Prenotazioni: info@parcovillareale.it oppure 0583/30108 Altre informazioni e curiosità: Sui social! Facebook – Instagram

 

A questo proposito il miglior modo per farvi capire come viene organizzata la caccia nel parco di Villa Reale è un video girato da una famiglia che l’anno scorso ha partecipato all’evento: clicca qui per vederlo!

Cliccando qui invece potrete vedere un servizio della rete locale che racconta dell’iniziativa.